Paté di carote

Il giovedì è una delle mie giornate preferite: io e Moreno abbiamo lezione di Kundalini Yoga con la maestra ed amica Mantra Amrit Kaur – Serena, una disciplina che abbiamo iniziato insieme e dalla quale siamo sempre più coinvolti.
Allora esco in fretta dal lavoro per tornare a casa a preparare la cena, così da trovarla pronta al ritorno dalla nostra ora di meditazione. E per continuare sulla stessa lunghezza d’onda di benessere e leggerezza che ci lascia lo Yoga, scelgo sempre una cena frugale, a base di verdure. Così, per tutta la lezione, più forte dell’odore di incenso, sento gli effluvi di sedano, carota e cipolla che emano io. E’ evidente che ancora il mio processo di elevazione spirituale è molto lungo :D.

Questo giovedì avevo voglia di qualcosa di diverso dai soliti minestroni e vellutate. Ho provato allora la ricetta del paté di carote che ho letto giorni fa su La via Macrobiotica. Spalmato su del pane tostato al forno, o delle gallette integrali è molto sfizioso.

Una coincidenza curiosa…la lezione di Yoga di stasera era incentrata sul secondo Chakra, il cui colore è l’arancione…e io ho scelto proprio stasera di preparare il paté di carote, di un bellissimo arancione brillante!

Ho accompagnato il paté con delle lenticchie Beluga, per non farci mancare una piccola dose di proteine vegetali, e dell’insalata verde. Yogizzati e cenati, serata top!

Ingredienti:

  • 3 carote
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • 1 cucchiaino di capperi
  • 1 cucchiaio o più di succo di limone
  • 1/2 cucchiano di curcuma
  • erba cipollina, pinoli, semi di sesamo, girasole, zucca etc. a piacere, per guarnire

Preparazione:

Questa ricetta è “A Prova di Amica Francesca”: locuzione scherzosa con cui definisco le ricette di facile esecuzione, prendendo in giro la mia cara amica Moroni (per gli intimi). Lei in primis, con una meravigliosa auto-ironia, scherza sulla sua, diciamo, “scarsa propensione all’arte culinaria”, quindi sono certa che non me vorrà se la uso come termine di paragone :D.

Detto questo, immaginiamo la Francy in cucina. Con molta facilità potrà far cuocere le carote in acqua bollente salata. Se siete più intraprendenti di lei, cuocetele al vapore!

Una volta cotte, si tratta semplicemente di prendere un frullatore ad immersione, e frullare tutto insieme: carote, olio, capperi dissalati, curcuma e limone! Se serve per aggiustare la consistenza, aggiungete acqua.

Decorate con quello che preferite! Io ho usato pinoli, erba cipollina e semi di papavero.

P.S.: Francesca comunque non lo preparerebbe mai…troppo light per i suoi gusti!

0 comments on “Paté di caroteAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *