Hummus Amore Bio

No, questa non è la ricetta tradizionale dell’Hummus. Ne mancano alcuni ingredienti fondamentali, tra cui la salsa Tahina.

Questa è la ricetta di una crema di ceci con ingredienti facili, che tutti avete in casa, che tutti potete fare, perfetta per la cena dell’ultimo minuto. Io la mangio spesso – divertendomi a variarla un po’ ogni volta, aggiungendo spezie e provando varie combinazioni -, perché mi permette di gustare un legume che adoro, il cece, senza il rischio di incorrere in fastidiosi disturbi digestivi, poiché la buccia, la parte “ostica”, è frullata, quindi più digeribile.

Certo, rispettando i giusti tempi e modalità di cottura dei legumi, in realtà i fastidi digestivi sparirebbero. Nel caso dei ceci, anche se può sembrare un tempo esagerato, la procedura ideale sarebbe metterli in ammollo 5 ore prima e poi cuocere – con una proporzione di ceci e acqua di 1:4 – per due ore in pentola a pressione, aggiungendo un pezzetto di Alga Kombu, e salare solo a cottura ultimata (la Kombu viene usata nell’alimentazione naturale per la sua funzione “tecnica” nella cottura dei legumi, perché li rende più morbidi e digeribili; è un’alga ricca di potassio e fosforo, molto utile sia per rafforzare il sistema immunitario, che per favorire la circolazione sanguigna e il drenaggio dei liquidi).

Va da sé, che non sempre riesco a trovare il tempo per cuocere da sola i ceci…e proprio perché spesso per me l’hummus è un “salva-cena“, di solito lo preparo usando i ceci già pronti; quelli che acquisto nel mio negozio bio di fiducia non hanno sale aggiunto, per questo li preferisco ai classici legumi pronti in scatola, che sono conservati con sale. Questo mi permette di cucinare sapendo esattamente quanto sale ho aggiunto (e soprattutto, di che qualità! Un giorno mi piacerebbe parlarvi del sale, questo nemico, per come ce lo dipingono, ma che è tale in realtà a causa dei processi di raffinazione cui è sottoposto…il sale non è da bandire, va usato sì con moderazione, ma più che altro va usato quello BUONO).

Vedrete che nella ricetta non vi darò dosi precise, perché non le seguo nemmeno io! Vi dirò quelli che sono gli ingredienti base, della crema standard, che potrete mangiare tale e quale, o che potete impiegare come una base , a cui aggiungere ingredienti a piacere. Anche i pochi ingredienti che vi darò sono “liberi”: nel mio Hummus spicca in particolare il sapore del limone, è la sua caratteristica! Voi potete aggiungerne un po’ per volta, fino a che, a forza di inzuppare il ditino, sentirete che avete raggiunto il gusto che vi piace!

Ingredienti:

  • 240 gr di ceci già cotti (1 lattina)
  • un pezzetto di Alga Kombu (opzionale)
  • succo di limone q.b.
  • olio EVO q.b.
  • sale Rosa dell’Himalaya grosso o sale marino integrale grosso

Preparazione:

Anche se utilizzo i ceci già cotti, li riporto sempre a bollore, ponendoli in un pentolino alto con la loro acqua di cottura, insieme ad un pezzo di Alga Kombu: così l’alga si ammorbidisce e anche i ceci si frulleranno più facilmente.  Vi ho indicato la Kombu come ingrediente opzionale perché, utilizzando ceci già cotti,  l’alga non deve assolvere la sua funzione di “aiuto cottura”. Però io la metto comunque: sia per sfruttare le sue straordinarie proprietà, che per aggiungere un particolare retrogusto – assolutamente non invadente – alla crema.

Una volta che i ceci si saranno scaldati, versate in un bicchiere quasi tutta l’acqua di cottura, ma non buttatela; l’aggiungerete a mano a mano secondo necessità, per raggiungere la giusta consistenza. Se frullate subito con troppa acqua, potreste rovinare la ricetta, ottenendo una vellutata più che una crema! Che poi sarebbe buona lo stesso, solo che…è un’altra cosa! 🙂

Aggiungete un generoso filo di olio, succo di limone e qualche chicco di sale grosso. Frullate e assaggiate. Se l’hummus fosse troppo granuloso, aggiungete acqua di cottura, o olio (o entrambi). Come vi dicevo, a me piace che spicchi molto il sapore di limone, e se assaggiando mi risulta che il gusto è troppo piatto, ne aggiungo. Più che aumentare il sale, insaporisco con i liquidi e con delle spezie. Esempi? Erba cipollina, paprika, curcuma, prezzemolo, rosmarino…

E’ buono gustato al momento, ancora caldo, ma anche il giorno dopo, quando i sapori si sono assestati e ben amalgamati. Ottimo per farcire un panino, o accompagnato con delle gallette e delle verdure di stagione.

Buono, leggero, proteico, vegetariano, e bio 😀

0 comments on “Hummus Amore BioAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *