Crema Viso e Mani alla Lavanda

Era il mio primo esperimento, ma voi l’avete accolta così bene, ed io la sto usando così volentieri, che mi sono detta “ok, ci vuole di spiegarla meglio”.

Era da un po’ che rimuginavo sulla possibilità di provare a realizzare da sola, in casa, delle creme che corrispondessero alle caratteristiche che cerco in un prodotto di cosmesi: idratazione e naturalezza. Una crema priva di allergeni e componenti chimici aggressivi. Una crema che, a conti fatti, è pure economica, aspetto affatto trascurabile. E’ vero che mi sono dovuta procurare il Burro di Karitè puro al 100%, e l’olio essenziale di lavanda, ma la quantità che ne serve per realizzare un vasetto di crema da 50 ml è così ridotta, che queste materie prime vi saranno di avanzo anche per altre preparazioni o utilizzi. L’olio di riso, invece, altro ingrediente che ho utilizzato, ce l’avevo già a disposizione, dato che da anni lo uso, con massima soddisfazione, come lozione struccante. E ve lo consiglio vivamente: con l’aiuto di una spugnetta umida lo passate nel viso, insistendo sulle zone dove c’è più bisogno – per esempio gli occhi con il mascara -, e pulite via i residui, risciacquando più volte la spugnetta sotto l’acqua. Dopodiché, termino la pulizia con dell’acqua distillata alla camomilla: perfetta, per lenire eventuali arrossamenti e tonificare le pelle.

Ho fatto una digressione, ma mi sembrava interessante. Torniamo alla crema. Essendo una neofita in questo campo, ho chiesto aiuto al tuttologo Internet, cercando una ricetta che fosse adatta ad una persona con poca esperienza, e che prevedesse ingredienti che ritenevo adatti al mio tipo di pelle.

Alla fine, tra le tante risposte che dà sempre la rete, mi sono soffermata su questa pagina, dove ho trovato la ricetta che vedete qui sotto:

Ho scelto di dimezzare le dosi, perché per una vasetto da 50 ml erano esagerate, e ho sostituito l’olio di mandorle con l’olio di riso, perché volendo ottenere una crema per il viso, temevo che l’olio di mandorle, unito al burro di Karitè, desse un risultato troppo “pesante” per la stagione calda verso cui stiamo andando.

Ho scelto poi l’olio essenziale di lavanda, perché la sua essenza mi dà un’idea di fresco e pulito, con quel suo profumo erbaceo, molto dolce, leggermente floreale. Ha anche un effetto tonico e rilassante.

Non ho messo, trattandosi di un primo esperimento della cui buona riuscita non ero sicura, il gel di aloe. Non posso però omettere di dire quanto sia portentosa questa pianta, e quanto io le sia grata: nei miei periodi di orticaria cronica, quando stavo tanto male per il fastidioso prurito che mi assaliva e tormentava la pelle, l’unico sollievo riuscivo ad averlo da una pomata gel all’aloe, che consiglio a chiunque soffra di disturbi del genere. Può anche essere utilizzata, più semplicemente, come lenitivo da punture di insetti.

Quindi! Ecco la mia crema viso/mani.

Ingredienti:

  • 20 gr di Burro di Karitè
  • 10 gr di olio di riso
  • 10 – 12 gocce di olio essenziale di lavanda

Preparazione:

Mettete il Burro di Karitè in un vasetto di vetro idoneo. Io ho riutilizzato, sterilizzandolo, un vasetto di una vecchia crema ormai terminata. Iniziate a spalmare il Burro contro le pareti per farlo ammorbidire. Vi occorrerà qualche minuto.

Aggiungete l’olio, e continuate ad amalgamare perché si assorba ed incorpori bene.

Per ultimo, aggiungete le gocce di olio essenziale, e mescolate ancora.

Che dite…pratico e veloce, no?

Ah, un’ accortezza: utilizzatene veramente pochina. Sono ingredienti ricchi, naturali, vanno dosati diversamente rispetto alle creme che siamo abituati a trovare in commercio. E’ solo questione di cambiare un po’ abitudini, ma la pelle vi ringrazierà.

E poi dai…dà anche una bella soddisfazione, dire: “questa crema l’ho fatta io!”-

Se la provate, fatemi sapere come vi trovate!

Crema Viso e Mani alla Lavanda

 

 

0 comments on “Crema Viso e Mani alla LavandaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *