Cuoricini di Cecina all’Ortica ed Erbe Aromatiche

Passeggiate e passeggiate, questo fine settimana, con il sole in faccia che riporta nel corpo l’abituale energia, che sentivo un po’ persa, nell’ultimo periodo. Passeggiate su passeggiate, spezzando un po’ la normale routine del mio fine settimana, dedicato spesso ad altri impegni. Passeggiate e Moreno. Passeggiate e Musica. Sole e Moreno. Passeggiate  e Cucina. Cucina e Moreno. Le mie cure più potenti. Antiossidanti naturali. Antistress potenti.

E durante queste passeggiate, in cui ti sembra di essere un tutt’uno con la natura tutt’intorno (che fortuna, vivere in questo angolo di paradiso, dove abbiamo tutti i confort necessari, della vita moderna, ma abbiamo ancora il privilegio di godere delle campagna, dell’aria pura, del verde), ho notato distese e distese di ortica: intorno casa, nel percorso verde che costeggia il nostro fiumiciattolo di paese. Una volta assaggiato quanto è buona – ve l’ho raccontato, nel mio ultimo articolo del Risotto all’Ortica e Violette Amore Bio – avevo ancora voglia di utilizzarla per qualche altra ricetta.

Ecco che mi è venuta in mente l’idea della cecina! E fu così che, mettendo insieme due ricette già presenti nel blog, quella della Cecina Saporita, e quella del Risotto all’Ortica e Violette Amore Bio, con alcuni adattamenti, ho creato questa versione della cecina, tutta verde! Un piatto “rustico”, con ingredienti poveri, ingraziosito, reso un po’ più chic dalla forma a cuore, firma Amore Bio.

Cuoricini di Cecina all’Ortica ed Erbe Aromatiche

Ma anche lasciata sulla teglia, così come viene fuori dal forno, questa cecina saprà stuzzicarvi l’appetito con tutto il suo carico di profumo, dono delle erbe aromatiche che la vostra fantasia vi suggerirà di aggiungere.

Vi dico la mia versione!

Ingredienti:

  • 150 gr di farina di ceci
  • 500 gr di acqua
  • 60 gr circa di ortica pulita (solo le foglie)
  • olio EVO
  • sale marino integrale
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 foglie di salvia
  • erba cipollina q.b.
  • paprika q.b.
  • sesamo q.b.

Preparazione:

Iniziate versando la farina di ceci in una terrina, ed aggiungete l’acqua un po’ per volta, amalgamando con una frusta per evitare che si formino grumi. Lasciate riposare 2 ore. In merito a questi “tempi di riposo” della farina di ceci, potete leggere di più nell’articolo della Cecina Saporita.

Mentre la farina di ceci si “assesta”…fuori, a cogliere l’ortica!

Munitevi di guanti per cogliere e pulire le ortiche. Sfogliate le ortiche eliminando lo stelo, poi lavatele in abbondante acqua fredda e ponetele a scolare.

Versate l’olio in un tegame, lasciatelo scaldare, unite le ortiche e le foglie di salvia, coprite con un coperchio e quando saranno leggermente appassite aggiungete un po’ d’acqua, che servirà a favorire la cottura. Trascorsi circa 10 minuti le ortiche saranno pronte: spegnete il fuoco e trasferitele all’interno di un bicchiere dai bordi alti, e con un mixer ad immersione frullatele, fino ad ottenere una crema liscia. Attenti a non aggiungere troppo acqua nel tegame per cuocere l’ortica, o comunque fatela evaporare, altrimenti dopo frullata, quando l’andrete ad unire alla farina di ceci, annacquerà troppo la pastella!

Preparate un trito di rosmarino ed erba cipollina (o le altre erbe che avete scelto) e, trascorso il tempo di riposo, unitene la metà alla pastella di ceci. Conservate l’altrà metà per la copertura alla fine. Aggiungete paprika a piacere, un paio di cucchiai di olio, la crema di ortiche, e salate. Amalgamate il tutto.

Trasferite in una teglia antiaderente, leggermente unta. Sceglietela di una dimensione tale che la cecina non superi 1 cm di spessore. Infornate  a 200° per circa 40 minuti (non attenetevi in senso stretto a queste indicazioni di cottura: ogni forno ha la sua resa!). Verso metà cottura, quando ormai la superficie non sarà più molle, aggiungete il sesamo, e le erbe aromatiche rimaste.

Al termine della cottura, la vostra cecina dovrà essere morbida dentro e con una bella crostina all’esterno. Considerate che una volta fuori dal forno tenderà ad indurire.

Lasciate stiepidire. Potete servirla come più vi ispira: scegliendo una forma che vi piace, come ho fatto io (così, nel frattempo, che realizzate le vostre formine, vi mangiate pure gli “scarti”), oppure potete lasciarla intera, magari trasferita in un piatto da portata, per un risultato più rustico.

In entrambi i casi, il profumino delle erbe e dell’ortica, vi farà venire l’acquolina in bocca.

Scegliete di provare questa ricetta una volta che vi sentite pressati dalla vita, sotto stress, sempre in fuga, in rincorsa di non si sa cosa. Fermatevi, e scegliete di preparare un piatto che ha dei tempi di riposo, che insegna l’attesa e la pazienza. Tornate in contatto con la natura andando a cogliere le erbe. Fate che sia in una giornata di sole, per farvi ricongiungere con il mondo grazie alla sua energia da cui tutto dipende. Ed infine godetevi la gioia di aver realizzato un piatto buono e sano, nella sua semplicità. Vegetale, ma con gusto. Frutto di quello che c’è nella Natura, e poco trasformato. Naturale. Reso buono da mangiare grazie al vostro lavoro. In un piatto c’è tutto questo: nutritevene.

0 comments on “Cuoricini di Cecina all’Ortica ed Erbe AromaticheAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *