Petali di Patata Dolce Americana Marinata, con Pesto di Erbe e Semi di Girasole

Oggi avevo voglia di qualcosa che fosse buono, certo, come sempre, ma anche bello. Un contorno facile, d’effetto, e sano.

Toh, ma io in dispensa ho la BATATA! Perfetta, per quello di cui ho bisogno.

Sempre più spesso ormai nei negozi alimentari troviamo la batata, o patata dolce americana. Appena l’ho vista…al volo nel carrello! E ora ve ne spiego il motivo.

Ad oggi la batata è inserita nella top five dei vegetali più salutari al mondo, un risultato che dobbiamo alla elevata concentrazione di sostanze benefiche per il nostro organismo. Non ne contiene solo all’interno, ma anche nella buccia, anzi, soprattutto lì.

Pur portandone un nome simile, di fatto la batata ha ben poco a che spartire con la più comune patata, tanto presente nelle nostre tavole (nella mia no, a dire il vero).

Innanzitutto questa radice tuberosa, a differenza della patata, può essere consumata anche a crudo. Anzi, non sottoponendola a cottura non rischieremo di far venir meno alcuni dei suoi effetti benefici! (Resta inteso che può comunque essere cucinata, con eccellenti risultati, i tutti i modi e ricette in cui siamo abituati a consumare la patata: sformati, vellutate, risotti, purè, al forno…)

Di quali effetti benefici si tratta? La batata contiene tantissime sostanze utili al nostro organismo come fibrevitamine A e C (e in minore quantità B ed E), proteinepotassiomagnesio,ferro e calcio. La Ipomea batatas, questo il suo termine botanico, è inoltre ricca di flavonoidi e antociani ha un grande potere antiossidante e anti-aging.

Per quanto riguarda il sapore, poi… è una piacevole via di mezzo tra la patata e la zucca.

Forte di queste argomentazioni, per gustare al meglio questo alimento, ho pensato una ricetta in cui  la patata dolce è utilizzata a crudo, semplicemente marinata con limone ed olio. E non ho tolto la buccia, ma l’ho pulita bene con l’aiuto di una spazzola in cocco per verdure, perché è soprattutto nella buccia che si trova la sostanza che sembra avere effetti benefici sulla riduzione del colesterolo e della glicemia: il Cajapo.

Buona e salutare, che dire…A TUTTA BATATA!

Petali di Patata Dolce Americana Marinata, con Pesto di Erbe e Semi di Girasole

Ingredienti:

  • 1 patata dolce americana (batata)
  • Due cucchiai colmi di semi di girasole
  • 1 manciata di foglie di salvia
  • 1 manciata di foglie di basilico
  • 1/2 cucchiaino di erba cipollina
  • 1 pizzico di paprika
  • 1 cm di radice di zenzero
  • sale marino integrale
  • Olio EVO
  • 1 limone (il succo)
  • Acqua q.b.

Preparazione:

Lavate bene la batata aiutandovi con una spazzola in cocco.

Con una mandolina affettate la batata sottilissima, come il velo di una cipolla. Conditela con metà succo del limone ed un giro di olio, e tenetela da parte.

Tostate due cucchiai abbondanti di semi di girasole con una presa di sale, poi versateli nel contenitore del frullatore ad immersione insieme agli altri ingredienti: la salvia, il basilico, l’erba cipollina, la paprika e lo zenzero grattugiato. Versate il restante succo di limone e un primo giro di olio di oliva.

Iniziate a frullare ed aggiungete piano piano acqua ed olio, fino a raggiungere una consistenza cremosa.

Aggiustate di sale, se necessario.

Disponete i petali di batata su un piatto, sovrapponendoli in modo da dare le sembianze di un fiore.

Al centro di ognuno, aggiungete un cucchiaino di pesto e due piccole foglie di basilico fresco.

Un contorno senz’altro alternativo, salutare, e bello da vedere!

Petali di Patata Dolce Americana Marinata, con Pesto di Erbe e Semi di Girasole

Per la tua spesa bio, comodamente a casa:


Semi di Girasole Decorticati Bio
Ricchi di Ferro e Acido Linoleico – Senza glutine

Voto medio su 257 recensioni: Da non perdere

€ 2.03



0 comments on “Petali di Patata Dolce Americana Marinata, con Pesto di Erbe e Semi di GirasoleAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *