Involtini di Verza ripieni di Miglio, Cipolle ed Uvetta con Salsa di Noci

Sabato scorso è stata una giornata molto produttiva dal punto di vista culinario! Ho dato il buongiorno al fine settimana cucinando – fuori ancora un nebbione pesante a presagire una giornata di sole splendido -, i Girasoli di Castagne, una mia personale rivisitazione del Castagnaccio Toscano. E quando quel sole è calato, ho portato in tavola per Moreno e mia nonna una profumata cena etnica a base di Riso Rosso Selvaggio al Latte di Cocco, Verdure e Curry, ed una Zuppa di Lenticchie Speziata.

Nel mezzo della giornata, un pranzo per me e la nonna, in cui ho provato questa ricetta che avevo in testa da un po’ di giorni: gli Involtini di Verza ripieni di Miglio, Cipolle ed Uvetta con Salsa di Noci.

Sfiziosi, leggeri, simpatici come un finger food, di consistenze diverse, per divertirsi ad ogni boccone. Mia nonna li ha mangiati di gusto…ed insomma, se piacciono ad una che nella vita ha sfornato tortellini ed agnolotti come una macchina da guerra, direi che potete portarli con tranquillità in tavola come antipasto in una cena tra amici, ma anche come portata principale per un pranzo leggero e diverso dal solito.

Involtini di Verza ripieni di Miglio, Cipolle ed Uvetta con Salsa di Noci

Dosi per 2 persone:

Ingredienti:

per gli involtini

  • 80 gr di miglio
  • 10 – 12 foglie di verza
  • 1 cipolla
  • 2 cucchiai di uvetta
  • Garam Masala* q.b.
  • sale marino integrale
  • olio EVO

per la salsa di noci

  • 30 gr di noci
  • latte di miglio q.b.
  • olio EVO q.b.
  • sale marino integrale

Preparazione:

Lavate accuratamente – esseno un cereale molto polveroso – il miglio, e ponetelo in pentola con una quantità di acqua pari al doppio del suo peso. Aggiungete qualche chicco di sale grosso e portate ad ebollizione. Abbassate quindi la fiamma al minimo e portate a cottura, tenendo coperto. Con la pentola a pressione il miglio cuoce in circa 15 minuti, in pentola tradizionale occorrerà all’incirca il doppio del tempo. Al termine, lasciate che riposi 10 minuti.

Lavate la verza e prendete le foglie più larghe, escludendo quelle più esterne, più coriacee.

Con l’aiuto di un coltello eliminate la venatura interna, che è molto fibrosa, come si vede in questa foto:

Verza privata della venatura interna

Sbollentatele le foglie di verza, poche alla volta, in acqua bollente e salata per 1-2 minuti. Scolatele, e tenetele in un recipiente ad intiepidirsi per qualche minuto.

Mettete l’uvetta a rinvenire in acqua, per almeno dieci minuti e affettate sottilmente la cipolla.

Irrorate il fondo di una padella con un giro d’olio, e quando è caldo unite la cipolla, tenendo la fiamma bassa, per farla appassire dolcemente. Salate, e mettete un coperchio.

Quando la cipolla si sarà ammorbidita scoprite ed aggiungete l’uvetta strizzata. Fate saltare qualche istante tutti insieme, poi spegnete il fuoco ed incorporate il miglio. Condite con una spolverata di Garam Masala.

Stendete le foglie di verza sbollentate su un canovaccio, per far assorbire l’umidità, poi sistematele su un tagliere e dividetele a metà.

Al centro disponete con un cucchiaino il miglio, poi richiudete i lati portandoli verso il centro e infine arrotolate dal basso verso l’alto e continuate così con gli altri.

Verza farcita da arrotolare

Disponete gli involtini in una teglia da forno, leggermente unta, ben vicini e con l’attaccatura rivolta verso il basso, per evitare che si aprano durante la cottura.

Irrorate con un ultimo filo di olio, e mettete la pirofila in forno preriscaldato e in modalità statica a 200° per 15/20 minuti.

Prima di servire i vostri involtini di verza lasciateli riposare una decina di minuti fuori dal forno.

Nel frattempo, potete dedicarvi alla salsa di noci: fate tostare – approfittando del forno ancora caldo dalla cottura degli involtini – le noci per qualche minuto, poi versatele nel bicchiere del frullatore ad immersione, aggiungete un pizzico di sale, versate un giro di olio ed un primo goccio di latte di miglio, appena sufficiente a poter iniziare a frullare. Aggiungete poi a mano a mana latte ed olio, continuando a frullare fino ad ottenere una consistenza cremosa.

Io ho usato il latte di miglio perché ce l’avevo aperto in frigorifero, avanzo della ricetta dei Girasoli di Castagne, ma voi potete scegliere una bevanda vegetale a vostro piacere. Con il miglio comunque il risultato è stato ottimo!

Involtini di Verza ripieni di Miglio, Cipolle ed Uvetta con Salsa di Noci

Per la tua spesa bio, comodamente a casa:

Uvetta Biologica
Uvetta selezionata da coltivazioni biologiche certificate

Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere

€ 3.25

Garam Masala
Polvere di spezie

Voto medio su 6 recensioni: Da non perdere

€ 3.39

Miglio Drink - Bevanda di Miglio
Gluten Free – Senza zuccheri aggiunti

Voto medio su 9 recensioni: Da non perdere

€ 2.60

Il garam masala è una mistura di spezie tipica della cucina indiana e pakistana: il significato del nome è spezia calda, bollente, anche nel senso di piccante. Viene preparato tostando, macinando e miscelando alcune spezie tra cui la cannella, i semi di cumino, il coriandolo, i baccelli di cardamomo, i chiodi di garofano, i grani di pepe nero e la curcuma, ma ne esistono molte varianti, sia tradizionali che commerciali o casalinghe. Per una versione “fai da te” si possono macinare, al momento del bisogno, le spezie intere, che si mantengono fresche più a lungo nel tempo, con un mortaio o un qualsiasi macinino, altrimenti, si trova nei negozi bio o etnici, già miscelato e macinato. A differenza di altre spezie, che vengono aggiunte in cottura. Il garam masala può essere aggiunto anche a fine preparazione, per un aroma più intenso. Non è piccante nel proprio senso del termine, piuttosto parecchio pungente.


0 comments on “Involtini di Verza ripieni di Miglio, Cipolle ed Uvetta con Salsa di NociAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *