Paccheri al Sughetto di Salmone, Capperi ed Olive Taggiasche

Gusto e semplicità. Un pranzo all’insegna di sapori decisi, quello di domenica scorsa, in cui ho portato in tavola i Paccheri al Sughetto di Salmone, Capperi ed Olive Taggiasche. Un primo piatto un po’ fuori dalle mie abitudini, ma la domenica è così: ci si concede quel qualcosa in più, o di inconsueto…e così lo si apprezza meglio!

Ed apprezzare questo piatto, diciamocelo, non è che sia difficile. Tanto quanto non lo è cucinarlo: il sugo si prepara mentre cuoce la pasta, e gli ingredienti sono semplici, sia come utilizzo che come reperibilità. Tutto sta, come al solito, nella qualità delle materie prime: sarà quella, a fare la differenza.

La delicatezza del salmone con i suoi grassi buoni, quel guizzo appetitoso dei capperi e delle olive taggiasche, la viscosità stuzzicante della salsa al concentrato di pomodoro…il tutto, sposato ad una pasta importante, come il Pacchero, tenace sotto i denti, perfetta per accogliere questo condimento che si insinua all’interno e che fa di ogni boccone una sorpresa, una giostra per le papille gustative.

Io ho utilizzato una pasta semi-integrale di grano duro, naturalmente bio. Mi è piaciuta moltissimo, e ve la consiglio: in fondo all’articolo trovate il link dove potete acquistarla.

Paccheri al Sughetto di Salmone, Capperi ed Olive Taggiasche

Dosi per 2 porzioni

Ingredienti:

  • 180 gr di Paccheri Semintegrali di Grano Duro Bio
  • 160 gr circa di filetto di salmone fresco
  • 1 scalogno
  • 2 cucchiai di capperi dissalati
  • 2 cucchiai di olive taggiasche
  • 1 cucchiaio abbondante di concentrato di pomodoro
  • olio EVO
  • sale marino integrale q.b.
  • peperoncino q.b.
  • mix di erbe aromatiche di Provenza (timo, rosmarino, santoreggia, maggiorana…)

Preparazione:

Affettate sottilmente lo scalogno, e fatelo appassire a fiamma dolce in una padella capiente – perché alla fine ci scolerete i Paccheri – con un giro di olio EVO ed una spolverata di peperoncino.

Dissalate i capperi sotto l’acqua corrente, e quando lo scalogno è imbiondito, aggiungete in padella le olive taggiasche denocciolate ed i capperi.

Stemperate il concentrato di pomodoro in mezzo bicchiere di acqua e versate sul condimento. Dosate il concentrato di pomodoro, se il sugo vi sembra troppo “chiaro”. Fate andare ancora sul fuoco, dai cinque ai dieci minuti circa.

Nel frattempo, lavate bene il salmone, privatelo della pelle, e affettatelo a pezzettini di circa 1 cm. Saltatelo in padella con un filo di olio EVO caldo, ed insaporite con una spolverata di erbe aromatiche. Lasciate che diventi rosa tenue su tutti i lati. Con un mestolo in legno potete sfaldarlo in pezzettini ancora più piccoli, ora che è ammorbidito dalla cottura.

Versate il salmone nella salsa precedentemente preparata, ed aggiustate di sale.

Cuocete la pasta in acqua bollente salata, e quando è al dente scolatela e versatela in padella. Riaccendete il fuoco. Aggiungete dell’acqua di cottura, poca per volta, il necessario per portare a termine la cottura e ottenere la giusta viscosità; amalgamate bene, per far aderire il sugo alla pasta in modo uniforme.

Servite calda.

Paccheri al Sughetto di Salmone, Capperi ed Olive Taggiasche

Altre idee che potrebbero interessarti:

Per la tua spesa bio, comodamente a casa:


0 comments on “Paccheri al Sughetto di Salmone, Capperi ed Olive TaggiascheAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *