Polpette di Ceci e Quel Che C’è

La polpetta: la Regina del Riciclo! Buona, saporita, easy, perfetta come finger food – che fa figo –, emblema della cucina povera e semplice, riferimento che mi è più congeniale. Tutto, racchiuso in una sfera!

Come raccontano tutti, quando ne scrivono gli ingredienti – e motivo per cui si dice di evitare i ristoranti il lunedì 😉 -, la Polpetta è il classico cibo svuota frigo.

Ed allora….Polpette di Ceci e Quel Che C’è!

E c’erano delle bietoline scottate. C’era un mix di pangrattato, erbe aromatiche e scorze di limone che avevo usato come panatura per del pesce al forno. C’erano i pomodori secchi, la cipolla, sempre in dispensa. Ho messo insieme, nell’immaginazione, tutti questi ingredienti, ho aggiunto qualcos’altro che tirasse su di consistenza e di sapore...et voilà! Ce l’avevo in mente, la ricetta da seguire.

“Stasera polpetteeeeee”, ho enunciato a gran voce a Moreno!

Polpette di Ceci e Quel Che C’è
Polpette di Ceci e Quel Che C’è

Dosi per 4 porzioni

Ingredienti:

  • 240 gr di ceci cotti e scolati
  • 1 cipolla bianca
  • 5 o 6 pomodori secchi
  • qualche foglia di bietola scottata
  • scorza grattugiata di limone non trattato
  • olio EVO
  • sale marino integrale
  • pangrattato q.b.
  • farina di riso q.b.
  • erbe aromatiche (rosmarino, salvia…)

Preparazione:

Lavate e sbollentate le bietole – o un’altra foglia verde a vostro piacere – per 3/4 minuti in acqua bollente salata.

Fate rinvenire i pomodori secchi in acqua per almeno dieci minuti.

Affettate sottilmente una cipolla bianca, e fatela stufare in un pentolino con un filo d’olio e sale. Aggiungete poca acqua, al bisogno, per evitare che bruci e diventi morbida.

Aggiungete alla cipolla i ceci lessi* e scolati, ed un rametto di rosmarino e fate insaporire qualche minuto tutto insieme. State moderati con il sale, perché poi aggiungerete i pomodori secchi che daranno una grossa sferzata di sapidità. A fine cottura, togliete il rametto di rosmarino.

In un mixer versate i ceci con la cipolla, le bietole ed i pomodori secchi, entrambi strizzati, le erbe aromatiche – io ho usato rosmarino e salvia – la scorza grattugiata del limone, e pangrattato o farina di riso (o un mix di entrambi), quanto basta per dare consistenza alle polpette (dipenderà dall’umidità del vostro impasto). Aggiungete un paio di giri di olio ed iniziate a frullare. Se è troppo morbido, aggiungete altro pangrattato/farina di riso. Aggiustate di sapidità, se necessario.

Se avete tempo, mettete a raffreddare in frigorifero: in questo modo l’impasto risulterà ancora più legato. Potete quindi prepararlo anche in anticipo, addirittura il giorno prima.

Su un piano di lavoro stendete un po’ di farina di riso. Prendete l’impasto con un cucchiaio  formate una pallina con le mani, e rotolatela sulla farina di riso. Proseguite in questo modo fino a che avrete esaurito l’impasto.

Scaldate un giro d’olio in padella e fate rosolare le polpette, girandole su tutti i lati, oppure cuocetele in forno!

Servite tiepide e buon appetito!

Polpette di Ceci e Quel Che C’è
Gente allegra il Ciel l’aiuta!

*Se volete indicazioni su come cuocere correttamente i legumi a casa, leggete il mio articolo Ceci in dispensa!

Per la tua spesa bio, comodamente a casa:

Farina di Riso Integrale
Una farina integrale leggera e naturale

Voto medio su 43 recensioni: Da non perdere

€ 2.95


0 comments on “Polpette di Ceci e Quel Che C’èAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *