Miglio in Insalata di Zucchine, Cetriolo e Zenzero

In quell’ultima foto, dell’ultima ricetta pubblicata nel Blog, c’è una tazza di cioccolata calda. Lo ricordo quel giorno, perché ero felice e non lo sapevo. Erano gli ultimi scampoli d’inverno, è trascorsa una primavera, e anche l’estate è arrivata. Ed il giorno che iniziava l’estate, io affogavo nel dolore.

Il primo giorno d’estate mi sono svegliata in un reparto di terapia intensiva e le mie bambine non erano più nella mia pancia.

Una donna sa di essere incinta prima di saperlo. C’è una consapevolezza viscerale, inconscia, intima e non espressa, che si manifesta nel modo in cui ti approcci alla vita. Era un sabato pomeriggio, io ero incomprensibilmente stanca, affaticata, lo stomaco illanguidito da una voglia incontenibile di buono. Mi alzai dal divano per prepararmi quella cioccolata calda della ricetta. Poi uscimmo, io e Moreno, sempre insieme, in quel pomeriggio grigio di pioggia…noi, sereni ed uniti, come ci sentivamo in quel periodo, in un modo speciale, senza saperlo.

Lo scoprii una settimana dopo. La vita. La vita dentro di me. E non dovette trascorrere molto tempo per sapere che, addirittura, meraviglia delle meraviglie, gioia delle gioie, miracolo della mia vita, eravate due. Due bambine.

Tante altre cose scoprii presto, molto meno belle. Non è stata una gravidanza facile, da subito. Non ho scritto più nulla da allora nel mio Blog, la mia creatura che amavo tanto, perché ero totalmente assorbita, perché cucinavo poco, perché non riuscivo ad ingoiare nulla di quello che era alla base della mia alimentazione abituale. Non ho scritto più nulla da allora nel mio Blog perché scrivevo alle mie bambine, la mia vita era tutta lì.

Quella vita che, all’improvviso, malvagiamente toglie.

Non ho niente di buono da condividere oggi. Il piatto che vedete non è nulla di che. Senza infamia né lode, un piatto semplice, estivo, che riempie lo stomaco, ma che di certo non vi posso vendere come un’ottima ricetta. Non ho molta fantasia. Ma avevo bisogno di ripartire, di condividere, di dimostrarmi forte come tutti dicono che io sia, anche quando io non mi ci sento. Ho scoperto che se lo simuli, funziona come esserlo davvero. Avevo bisogno di rimettere in moto gli ingranaggi. Un’amica mi ha chiesto giorni fa come trascorressi adesso le giornate, se cucinassi. Le ho risposto che sì, cucinavo, e lei, togliendomi le parole di bocca, mi ha detto “perché ti ricordi che ti piaceva”.

Esatto. E’ così che riparto. Ricordandomi quella che ero.

Miglio in Insalata di Zucchine, Cetriolo e Zenzero

Dosi per 3/4 porzioni

Ingredienti:

  • 125 gr di miglio
  • 250 gr di acqua
  • 1 cipollotto fresco
  • 3 zucchini
  • 1 cetriolo piccolo
  • 1 pezzetto di radice di zenzero
  • foglie di basilico a piacere
  • sale marino integrale
  • olio EVO

Preparazione:

Lavate accuratamente – esseno un cereale molto polveroso – il miglio, con l’aiuto di un colino a maglie strette, e ponetelo in pentola con una quantità di acqua pari al doppio del suo peso. Aggiungete qualche chicco di sale grosso e portate ad ebollizione. Abbassate quindi la fiamma al minimo  (se ce l’avete usate uno spargifiamma), e portate a cottura, tenendo coperto. Con la pentola a pressione il miglio cuoce in circa 15 minuti, in pentola tradizionale occorrerà circa il doppio del tempo.

Al termine della cottura lasciate raffreddare.

Affettate sottilmente il cipollotto, e gli zucchini ad uno spessore di circa 3 millimetri. Poi fateli stufare dolcemente in un pentolino con un giro d’olio e sale q.b. Tenete la fiamma bassa e il coperchio, di modo che l’acqua che rilasciano le verdure non si disperda e aiuti la cottura. Al limite, se vedete che si attaccano al fondo, aggiungete un goccino di acqua calda. Al termine della cottura, grattugiate un pezzetto di radice di zenzero e spremetene il succo sulle zucchine.

Tagliate il cetriolo per la lunghezza, e affettate anche questo a fettine dello spessore di 3 millimetri. Io generalmente lo lavo e lo uso con la buccia, se per voi così avesse un sapore troppo intenso, eliminatela prima di affettarlo. Dopodiché trasferite le fettine di cetriolo in un colino, salate, e lasciatelo riposare almeno una decina di minuti, di modo che perda un po’ della sua acqua.

Versate il miglio in una ciotola, sgranatelo bene con una forchetta, poi aggiungete i condimenti: le zucchine con il cipollotto e lo zenzero, il cetriolo e le foglie di basilico spezzettate. Se necessario, condite con altro olio a crudo ed amalgamate bene.

Potete gustare tiepido, o riporlo in frigorifero a raffreddare.

Miglio in Insalata di Zucchine, Cetriolo e Zenzero

Per la tua spesa bio, comodamente a casa:


4 comments on “Miglio in Insalata di Zucchine, Cetriolo e ZenzeroAdd yours →

  1. Mi dispiace tantissimo cucciola. Non ho parole né esistono parole. Ti sono vicina anche se non ci conosciamo. Un grande abbraccio affettuoso.

    1. Le parole non ci sono, è vero. Ma anche il semplice gesto di scrivere un messaggio di conforto, funziona come un abbraccio! Grazie.

  2. E io sono molto felice si vedere questo nuovo post.
    L’ infermiera sempre affamata…te l’avevo detto che ti avrei letta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *